Operazione “Dirty Country”, 20 chili di droga e 3 arresti “Termoli centrale dello spaccio”

“Termoli e il Basso Molise possono essere considerati una centrale dello spaccio”. E’ questa la fotografia che viene fuori al termine dell’operazione “Dirty Country”. Nata nell’ambito dell’inchiesta “Rewind 2015” condotta sempre dal comando provinciale della Guardia di Finanza e dalla Procura di Larino, il nuovo filone dell’inchiesta ha condotto agli arresti domiciliari su disposizione del giudice per le indagini preliminari Daniele Colucci tre persone di tre persone. Le accuse per due di loro sono di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, occultamento e ricettazione di armi. Per una terza invece si prosegue per il solo reato di occultamento e ricettazione di armi in concorso con i primi due. Le indagini sono partite dal ritrovamento di 8 chili 500 gr di marijuana in territorio di Larino e successivamente di due armi sotterrate avvenute rispettivamente a febbraio e agosto 2017. A settembre 2017, invece, in una villa tra Termoli e Petacciato erano stati ritrovati altri 8 chili di droga ed era stata arrestata una quarta persona in flagranza di reato. Da qui l’avvio di una lunga indagine condotta dalla Guardia di Finanza con l’utilizzo del reparto Goa tramite intercettazioni telefoniche, ambientali e pedinamenti. “Nel corso delle indagini – ha affermato il procuratore Antonio La Rana al suo fianco il sostituto Marianna Meo, il comandante della Finanza Paolo D’Amata e il tenente colonnello del Goa Antonucci nel corso della conferenza stampa – sono stati effettuati diversi sequestri di droga ed è stata anche testimoniata una cessione di cocaina a terzi”. Per due dei tre arrestati sono scattati gli arresti domiciliari, il terzo è stato raggiunto in carcere dal nuovo provvedimento di ordinanza cautelare. Complessivamente sono state sequestrate oltre 75mila dosi di droga che, una volta rivenduta sul mercato, avrebbero fruttato circa 750mila euro.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli