Nuovi dirigenti per la Questura di Isernia

Il Questore di Isernia, Ruggiero Borzacchiello, ha presentato in mattinata alla stampa i nuovi dirigenti della Questura pentra. Si tratta di Luca Vattani, questore vicario, Luigi Vissicchio, dirigente della Mobile, Pasquale Marcovecchio, dirigente Volanti.

Nella stessa conferenza il dott. Salvatore Piemonte, Dirigente della Divisione Anticrimine e Sociale e dell’Immigrazione, ha illustrato le attività svolte durante le festività natalizie, infatti, all’esito di mirati controlli amministrativi, presso 16 attività commerciali, al fine di contrastare il fenomeno dell’abusivismo commerciale, di aperture abusive di luoghi di pubblico spettacolo e di controllo della vendita di artifizi pirotecnici, personale della Divisione P.A.S.I. denunciava alla locale Autorità Giudiziaria 5 persone.

Nel dettaglio, 2 cittadini cinesi, titolari di un’attività commerciale venivano deferiti per vendita di fuochi d’artificio a minori degli anni 18 ai sensi dell’art. 33 c.2 D.L.vo 123/2015; nella circostanza veniva deferita anche una cittadina rumena per rifiuto di fornire indicazioni sulla propria identità personale. Si procedeva, inoltre, a deferire 2 titolari di società operanti nel settore della somministrazione di alimenti e bevande, per aver aperto abusivamente luoghi di pubblico spettacolo ai sensi dell’art. 681 c.p.

Nel corso dei servizi suddetti venivano contestate 11 violazioni amministrative:

3 per spettacoli o trattenimenti pubblici senza licenza e 3 per violazione dell’orario di chiusura;

2 per aver esercitato l’attività mediante rappresentanti non autorizzati;

1 per esercizio di attività lecita fonte di causa diretta di schiamazzi e assembramenti chiassosi;

1 per l’esercizio dell’attività di vendita ambulante di prodotti alimentari in zona vietata; 1 per somministrazione al pubblico in locali non indicati nell’autorizzazione (art. 10 c.1 e 3 D.L. 287/91).

Nell’ambito di attività info-investigativa, personale della Squadra Mobile denunciava in stato di libertà 4 cittadini italiani per i reati di truffa in concorso, di maltrattamenti in famiglia, rapina e lesioni personali. Venivano inoltre predisposti servizi di vigilanza che consentivano di sventare ulteriori 2 tentativi del reato di truffa in danno di anziani.

Durante l’attività di controllo del territorio personale dell’UPGSP ha proceduto all’arresto di un cittadino extracomunitario resosi responsabile del delitto di resistenza e lesioni a P.U. ed all’’esecuzione di nr 2 perquisizioni per la ricerca di esplosivi,  alla denuncia in stato di libertà di 2 persone responsabili della violazione della misura del divieto di ritorno nel Comune di Isernia. Altresì ha proceduto all’identificazione di circa 800 persone di cui 130 con precedenti di polizia. In occasione delle note avversità metereologiche che hanno colpito l’intera Regione gli equipaggi sono stati impieganti in attività di soccorso e assistenza.

In particolare

Nr. 5 interventi per soccorso di persone a seguito di sinistri stradale causati dall’abbondante nevicata e dal manto stradale ghiacciato

Soccorso ai camionisti rimasti bloccati sulla SS.650 altezza Bivio di Civitanova del Sannio, si provvedeva a fornire ai malcapitati coperte fornite dalla locale ASREM e distribuire generi di conforto messi a disposizione da esercizi pubblici- si provvedeva inoltre al trasporto degli autisti presso strutture ricettive della città.

Venivano inoltre eseguiti diversi interventi in ausilio a personale medico per trasporto di persone presso il Pronto soccorso.

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *