Molise 2.0: “I parchi valida opportunità di sviluppo per la regione”

[pro_ad_display_adzone id="159437" random="true"]

CAMPOBASSO. Le potenzialità inespresse del territorio molisano, storicamente lontano da quanto fatto nelle regioni limitrofe negli ultimi trent’anni in termini di realizzazione di parchi naturali e di connessioni con le forme moderne di turismo naturalistico, sportivo ed enogastronomico, sono state al centro dell’iniziativa proposta dalla lista di candidati di Molise 2.0, insieme al candidato presidente Carlo Veneziale.

Presente il senatore Roberto Ruta, promotore a Palazzo Madama della iniziativa legislativa che ha istituito il Parco nazionale del Matese, nel corso dell’incontro è stato sottolineato da Giose Trivisonno (consigliere comunale Pd a Campobasso) come i parchi possano essere una valida opportunità di sviluppo per la regione.

“Il tema dell’ambiente – ha detto il candidato della coalizione di centrosinistra, Carlo Veneziale – è un tema trasversale che va considerato come elemento di crescita per il territorio in termini culturali ed economici. Abbiamo natura, cielo, sole e acqua che tutto il mondo ci invidia, lo sviluppo del Molise non può che partire dalla tutela e dalla valorizzazione delle risorse della natura”.

L’articolo integrale sull’edizione cartacea de ‘Il Quotidiano del Molise’ in edicola domani. 

 

 

 

 

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi
[pro_ad_display_adzone id="159441" random="true"]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *