Maxi truffa immobiliare a Roma, arrestato 50enne molisano

50k visualizzazioni

AGNONE. Un agnonese cinquantenne figura tra gli ideatori di una maxi truffa immobiliare a Roma che, scoperta dalla guardia di finanza della Capitale nell’ambito dell’operazione ‘Colpo Gobbo’, ha comportato l’arresto di ben dieci persone, di cui nove in carcere e una ai domiciliari. Secondo quanto ricostruito dalle Fiamme Gialle, esisteva una vera e propria associazione a delinquere specializzata in compravendite fittizie di appartamenti. Tra i truffati ignari cittadini, ma anche notai e istituti di credito. I malfattori individuavano appartamenti posti in vendita a Roma e ingaggiavano dei figuranti che, muniti di falsi documenti riconducibili però a cittadini realmente esistenti, stipulavano dei regolari contratti di vendita dinanzi a notai, per poi procedere alla richiesta di mutui. Una volta concesso il credito e versate le somme sul conto corrente, i soldi venivano fatti sparire. A dare l’input alle indagini le denunce dei proprietari degli immobili, ma anche di alcuni direttori di banca e di notai accortisi rispettivamente di ammanchi e di anomalie nelle documentazioni. Il cinquantenne di Agnone, unitamente ad una 50enne romana, è considerato tra i promotori dell’associazione criminosa, nella quale rivestiva un ruolo chiave un 75enne di Mazzara del Vallo, noto nella Capitale proprio per la produzione di documenti falsi. E poi, a seguire, vi erano una serie di complici, tra cercatori di appartamenti e figuranti.

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *