Lotta allo spaccio, arrestato pusher. Quattro denunce e sette persone segnalate

ISERNIA/VENAFRO – Nell’ambito dei servizi predisposti dal dispositivo permanente di contrasto ai traffici illeciti, i Reparti della Fiamme Gialle hanno intensificato ulteriormente i controlli alle persone in città e ai mezzi in transito sulle principali arterie stradali della provincia. In particolare, i militari della Compagnia di Isernia e della Tenenza di Venafro, anche con l’ausilio delle unità cinofile, hanno sequestrato complessivamente 32 grammi di cocaina, 4 grammi di eroina e 147 grammi di marijuana, arrestato un responsabile di origine extracomunitaria, per violazione all’art. 73 del D.P.R. 309/1990, denunciato quattro persone alla Procura della Repubblica di Isernia, nonché segnalato sette persone alle locali Prefetture, per gli ulteriori adempimenti, per la violazione di cui all’art. 75 del D.P.R. nr. 309/1990, oltre a materiale vario utile al confezionamento delle dosi da spacciare (bilancino di precisione, trita marijuana, una macchina per sottovuoto ed un rotolo di buste). L’attività della Compagnia di Isernia è stata eseguita nei confronti di due soggetti extracomunitari che, con atteggiamento molto sospetto, erano stati visti salire frettolosamente alla stazione di Isernia su un autobus di linea per recarsi in un Comune dell’Alto Molise. I Finanzieri hanno posto in essere un mirato dispositivo di pedinamento lungo tutto il tragitto fino ad arrivare ad Agnone dove, alla fermata, i due cittadini extracomunitari sono stati bloccati e perquisiti. Al termine delle perquisizioni sono stati rinvenuti, abilmente occultati all’interno della fodera della giacca di uno di essi, numerose dosi di marijuana per 112 grammi, mentre l’altro sospetto era in possesso di 2,60 grammi. Pertanto, uno è stato arrestato, per violazione all’art. 73, comma 1, del D.P.R. 309/1990, mentre l’altro è stato denunciato, a piede libero, alla Procura della Repubblica di Isernia, per la violazione di cui all’art. 73, comma 5, del D.P.R. nr. 309/1990. I due extracomunitari sono alloggiati presso centri di accoglienza della provincia e sono stati oggetto di specifica comunicazione alla Questura di Isernia per gli ulteriori provvedimenti del caso. Le attività della Tenenza di Venafro sono state eseguite in località Sesto Campano, sempre con l’ausilio delle unità cinofile, dove i Finanzieri operanti hanno sequestrato 30 grammi di cocaina e 12 grammi di marijuana e denunciate tre persone, a piede libero, alla Procura della Repubblica di Isernia, per la violazione di cui all’art. 73, comma 5, del D.P.R. nr. 309/1990. Nell’immediatezza sono state effettuate delle perquisizioni domiciliari da parte dei Reparti competenti per territorio presso le abitazioni delle persone denunciate in Vasto e Napoli che hanno consentito di rinvenire ulteriori sostanze stupefacenti. Le attività condotte dalle Fiamme Gialle tese, tra l’altro, a garantire maggiore sicurezza sul territorio e rispondere alle problematiche emerse nei tavoli istituzionali per la sicurezza, predisposti dal Prefetto di Isernia, ha consentito di interrompere un’attività di spaccio che vede, purtroppo, sempre più vittime tra i ragazzi in età adolescenziale.

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *