La statua della Madonna di Fatima arriva a Campobasso, centro chiuso al traffico per due giorni

Dal 13 al 22 ottobre 2017 giungerà a Campobasso la copia della Statua della Madonna di Fatima. Nel periodo di permanenza sono previsti appuntamenti dedicati a tutte le fasce della popolazione cittadina. Un evento di grande suggestione e non solo per i Campobassani: sono infatti attesi numerosi fedeli provenienti dagli altri centri della regione. Al fine garantire l’incolumità delle persone è stato vietato il transito sulle zone interessate al passaggio della statua della Madonna. La circolazione e la sosta saranno così disciplinate:

Venerdì 13.10.2017, dalle ore 17.45 fino al termine della Processione, la chiusura temporanea al traffico di:

  1. Via De Santis;
  2. Via Scardocchia incrocio viadotto Pirandello;
  3. Viale Manzoni incrocio Via Leopardi;
  4. Via Leopardi incrocio Via Pascoli;
  5. Viale Manzoni incrocio Viale Mons. Bologna;
  6. Via Trivisonno incrocio Viale Principe di Piemonte, corsia di dx., direzione centro città;
  7. Viale Mons. Bologna e traverse;
  8. Via Kennedy;
  9. Via Duca degli Abruzzi incrocio Via Conte Rosso.

Domenica 22.10.2017, dalle ore 19.00, fino al termine della Processione la chiusura temporanea al traffico di:

  1. Viale Principe di Piemonte, tratto da incrocio Duca degli Abruzzi a incrocio Via Trivisonno;
  2. Piazza Savoia;
  3. Via Petrella;
  4. Piazza della Vittoria
  5. Viale Elena, tratto da incrocio Via Nobile a incrocio Via Gazzani.

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *