Ittierre, spunta un compratore

Safety consulting

Spiragli di luce filtrano dal lungo tunnel oscuro in cui sembrava precipitata la vertenza Ittierre-Oti. La buona notizia arriva da Campobasso, dove una cordata, la Wear It, capeggiata dal commercialista Massimo Saluppo, con l’appoggio dei fasonisti creditori dell’Ittierre e dell’avvocato Nicola Lucarelli, avrebbe preparato una proposta al vaglio dei commissari Caruso e Ferreri e del presidente del tribunale Di Giacomo. E sarebbe stato proprio quest’ultimo a vedere con favore l’ipotesi di una acquisizione dell’Oti da parte degli ex creditori Ittierre, in modo dare continuità al polo industriale di Pettoranello che, chiudendo definitivamente, manderebbe all’aria le speranze di ripresa della fliera tessile isernina. Lo stesso Di Giacomo, sensibile alle esigenze sociali, dopo l’incontro con le maestranze dell’ex Ittierre, era anche intervenuto direttamente a Roma al Ministero dello Sviluppo Economico per lo sblocco, da parte dei Commissari, delle spettanze che centinaia di famiglie ancora attendono oramai da anni. Insomma, una situazione in piena evoluzione, la cordata è interessata all’acquisto della Oti, l’azienda figlia dell’Ikf che subentrò all’Ittierre di Antonio Bianchi dopo il concordato. Stando alle voci, chi starebbe ancora frapponendo ostacoli è la gestione commissariale dell’Ittierre di Bianchi, Ferreri e Caruso, che vuole precise garanzie finanziarie dalla cordata capeggiata da Saluppo e dagli ex fasonisti. Questi ultimi, dal loro canto, dicono che i commissari potrebbero incassare la fideiussione assicurativa della Ikf per sanare il pregresso. Insomma è confronto sui numeri con la sezione fallimentare e il presidente stesso del tribunale che controllano, passo dopo passo, il buon andamento e la legittimità della complessa trattativa tra le parti. Il progetto degli ex fasonisti non è la prima volta che spunta, perchè loro davvero potrebbero comprare tutta l’Ittierre con i soldi che avanzano sia dalla prima Ittierre, quella di Perna, che dalla seconda, quella di Bianchi. edg

 

 

 

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Una risposta su “Ittierre, spunta un compratore

  1. Demetrio Colacci

    Speriamo che sia la volta buona, ma soprattutto che chi si è fatto avanti abbia le carte in regola per la conduzione di un’impresa. Non è facile, ma neanche impossibile, e se ci sono riusciti in altre regioni, non si vede perché non ci si debba riuscire anche in Molise. Determinazione, cultura d’impresa, spirito meritocratico, lungimiranza, capacità interattiva con attori esterni, volontà di investimento: io credo che siano queste le formule vincenti.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *