Istruzione, l’assessore Di Baggio all’Ufficio Scolastico Regionale

La Vespa

Continuano a ritmi intensi le attività poste in essere dall’Assessore Di Baggio nel campo dell’Istruzione e Formazione Professionale, una delle deleghe in capo al giovane amministratore pentro. Dopo il summit a Genova con i colleghi delle altre regioni italiane, lunedì scorso ha tenuto un lungo e produttivo colloquio con la d.ssa Anna Paola Sabatini, Dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale.

Un vero e proprio incontro di lavoro durante il quale il massimo esponente del mondo dell’Istruzione a livello regionale e l’Assessore al ramo hanno affrontato tutti gli aspetti del panorama scolastico molisano, hanno scambiato opinioni, lanciato idee e programmi, obiettivi da raggiungere e metodi di lavoro, per i quali sin da subito hanno mostrato apprezzamento e piena condivisone.

Coadiuvati dai Tecnici della struttura regionale, hanno stilato una vera e propria “agenda dei lavori” tematica: infatti è stato già istituito un Tavolo Tecnico Permanente che, secondo una precisa e costante calendarizzazione, avrà il compito di elaborare progetti innovativi, che dovranno necessariamente tradursi in atti concreti seguendo un percorso strategico finalizzato all’ammodernamento del sistema scolastico molisano. “Ho conosciuto un Assessore dinamico, attento, acuto osservatore della realtà che ci circonda e del vivere quotidiano, un vulcano di idee e un amministratore carico di entusiasmo e di voglia di lavorare per il bene della collettività” ha dichiarato la d.ssa Sabatini, evidentemente entusiasta all’idea di avere un referente politico che ha da subito abbracciato il mondo dell’Istruzione e Formazione, con tutti i problemi e le difficoltà oggettive che lo attanagliano e che intende dedicarvi buona parte delle sue energie lavorative.

Durante l’incontro l’Assessore che, dal canto suo, ha mostrato vivo apprezzamento per l’ottimo lavoro svolto sin qui dalla d.ssa Sabatini, si è impegnato a far sì che le ingenti risorse disponibili per le attività scolastiche (oltre 13 milioni di euro) provenienti dai Fondi FSC siano al più presto rese spendibili, mediante un’efficace operazione di progettualità integrata. Saranno avviate politiche di avvicinamento del mondo della scuola a quello del lavoro, in modo da creare una rete che operi in una sinergia d’intenti e di interscambio: un sistema questo, innovativo, che consentirà anche alla regione Molise, al pari di altre realtà, di competere nell’intero sistema nazionale con un’offerta formativa moderna e rispondente ai nuovi stimoli ed orientamenti culturali e di logica di apprendimento.

Piena intesa, dunque, sulle strategie da mettere in atto nel panorama regionale, unità d’intenti e metodologie condivise, questo il filo conduttore dei lavori che saranno avviati dai rappresentanti delle due strutture, in piena collaborazione interistituzionale; segno questo che quando il fine ultimo è il bene della collettività, si riesce a trovare immediatamente la strada giusta. E sembra che Di Baggio e la dottoressa Sabatini l’abbiano trovata. Ora non resta che percorrerla.

 

La Vespa

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli