Incontro Mariani-Berardo per la D a Campobasso

Ieri sera a Isernia, all’hotel Europa, per la precisione, è andato in scena un incontro tra il presidente del Macchia d’Isernia, Mario Mariani, e l’ex presidente del Campobasso, Adelmo Berardo. Una chiacchierata corposa, iniziata intorno alle 20.15 e terminata un’ora e mezza più tardi. Sul tavolo la possibilità di far giocare il Macchia – che ha conquistato sul campo il diritto di partecipare alla prossima serie D – a Campobasso se le cose dovessero mettersi male per la società di Perrucci e Aliberti.

Mariani è stato molto disponibile, offrendo il titolo gratis e annunciando di voler anche entrare nell’eventuale nascituro club: “C’è stato un cordiale incontro con Adelmo Berardo. Loro hanno tutta l’intenzione di far fare l’iscrizione al Macchia, subentrando eventualmente loro e portare la squadra a Campobasso. Questo, però, nel caso in cui non dovesse iscriversi l’attuale società rossoblù di serie D. In pratica, si invierà una preiscrizione in Federazione il 12 luglio, poi si avranno otto giorni di tempo per perfezionarla, sempre se le cose dovessero andare male dall’altra parte, anche se io spero che non vada tutto perso”. E lo stesso Mariani sarebbe pronto a sostenere il progetto: “Se si fa una cosa seria, come sembra, pure io ci starei”. Le parti si rivedranno in questi giorni, in ogni caso la pre-iscrizione sarà inviata. E perfezionata in caso di mancata iscrizione del Campobasso.

Adelmo Berardo ha scritto pagine indimenticabili a Campobasso, è anche superfluo sottolinearlo. Giusto per ricordare quanto fatto, nel 1996/1997, a seguito della mancata iscrizione da parte di Johnny Di Stefano, stravinse il campionato di Eccellenza ripartendo col titolo del Sepino. Subito serie D, con il campionato che entrò nella storia per il duello perso al fotofinish contro il Giugliano. E poi, ancora nel 1998/1999 la sfida persa per il salto di categoria contro il Lanciano. E l’apoteosi con la promozione arrivata nel 2000 davanti a oltre 18mila spettatori in estasi. Fu il punto più alto dopo la serie B. Il primo torneo di serie C2 fu un’altra grande avventura. Di nuovo contro il Taranto, superato in D ma poi ripescato. E nella categoria maggiore ebbero la meglio i pugliesi al termine di una stagione splendida. Poi il declino, con la cessione avvenuta prima del secondo campionato di seguito in serie C culminato con una drammatica, sportivamente parlando, retrocessione.

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top