Imprevisto da 1000 euro manda in crisi una famiglia italiana su quattro

anatocismo-bancario.jpg

Una famiglia italiana su 4 non sarebbe in grado di fare fronte a una spesa inaspettata di 1.000 euro con risorse proprie. Il dato emerge dal sondaggio curato da Ipsos e Acri in occasione della Giornata mondiale del Risparmio che si celebra domani.
Ad affrontare senza problemi l’imprevisto si dice pronto il 76% degli intervistati, con un miglioramento di 4 punti percentuali rispetto al 2015. Nel caso in cui la necessità salisse a 10.000 euro, saprebbero invece porvi rimedio appena 2 famiglie su 5, il 40%, comunque il 5% in più rispetto all’anno scorso.
Insomma, commentano i ricercatori dell’Ipsos, “nel Paese rimane un’importante fetta di famiglie che è al limite delle proprie forze economiche, tanto da non saper far fronte a un imprevisto”. In particolare, dalla ricerca emerge che sono il 21%, in crescita rispetto al 18% del 2015, quelle “in crisi grave di risparmio”, vale a dire che hanno fatto ricorso ai risparmi accumulati e a debiti e pensano che la situazione resterà identica o si aggraverà l’anno prossimo. Sono il 27%, come l’anno scorso, le famiglie che hanno invece risparmiato nel corso dell’ultimo anno e che prevedono di farlo ancora. Al 5% si fermano quelle con risparmio in risalita, mentre sono il 25% quelle che “galleggiano. Al 12% si attestano le famiglie con risparmio in discesa, mentre il restante 8% e in “crisi moderata”.
La crisi è ancora parte integrante della vita degli italiani: l’86% la percepisce come grave e ritiene che durerà ancora per anni. La metà dei nostri connazionali si aspetta di tornare ai livelli pre-crisi soltanto dopo il 2021. Le famiglie colpite direttamente dalla crisi sono ancora molte, più di 1 su 4 (il 28%, contro il 25% del 2015, il 27% del 2014, il 30% del 2013). Il numero dei soddisfatti rispetto alla propria situazione economica supera quello degli insoddisfatti, sebbene di poco: sono il 51% contro il 49%, in calo rispetto al 55% nel 2015. Appena il 28% degli italiani è fiducioso sul futuro dell’economia italiana, mentre gli sfiduciati sono il 40%. (AGI)
Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un semplice sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *