Gas, botta e risposta tra Succi e Galasso

App Quotidiano Popup

Isernia, botta e risposta tra i consiglieri comunali Andrea Galasso e Vittoria Succi sulla questione dell’estensione della rete del gas metano.

Al centro del dibattito, la realizzazione di ulteriori tremila metri di rete che il Comune ha ottenuto dalla società che gestisce il servizio e che servirà i residenti di alcune borgate cittadine. Un intervento su cui è intervenuto il consigliere di minoranza Galasso, sia durante la conferenza stampa di presentazione del nuovo gruppo consiliare ‘Isernia migliore’, di cui è capogruppo, sia nel corso del Consiglio comunale di martedì sera. Tra le varie obiezioni rappresentate circa l’intervento previsto dal Comune, Galasso aveva chiesto di sapere, anche nel corso della seduta consiliare, quali fossero stati i criteri di scelta delle aree da servire, dal momento che non si è deciso di portare il metano al campo sportivo, struttura che attualmente non ne è provvista. A tali argomentazioni ha voluto replicare la consigliera comunale di maggioranza, Vittoria Succi, che ha puntato il dito contro le affermazioni del consigliere. Secondo Succi, Galasso avrebbe preferito portare l’estensione della rete del gas allo stadio piuttosto che nelle borgate, dove i cittadini ne sono ancora sprovvisti.

“Purtroppo – ha affermato la consigliera in una nota stampa – noto che qualsiasi iniziativa dell’amministrazione comunale viene pretestuosamente criticata dalle minoranze consiliari. Ne è un esempio l’affermazione poco felice resa, durante un recente incontro stampa, dal consigliere Andrea Galasso circa l’ampliamento della rete del gas metano, necessario a dare la possibilità di nuove utenze in alcune aree periferiche della città. A dire di Galasso, il Comune avrebbe dovuto provvedere a far allacciare al metanodotto lo stadio di Le Piane, piuttosto che ampliarne la rete nelle borgate. Quindi – ha proseguito la consigliera – secondo Galasso, sarebbe stato meglio privilegiare un campo sportivo, utilizzato solo per gli allenamenti e una partita settimanale, a discapito di aree abitate dove risiedono numerose persone (anziani, bambini, disabili), intere famiglie che pagano le tasse e che, attualmente, non possono usufruire del servizio del gasdotto. Le dichiarazioni di Galasso – ha asserito Succi – sono apparse ancor più infelici quando egli ha aggiunto ‘che il Comune, con questo allungamento della rete, utilizza in malo modo le proprie risorse, poiché bisogna favorire innanzitutto le strutture comunali’”.

L’esponente di maggioranza ha aggiunto: “Io vivo in una borgata e avverto il disagio provocato dalla impossibilità di allacciare il gas, per cui mi faccio portavoce di tutti quei cittadini che, ascoltando le parole di Galasso, si sono ritenuti offesi. Coloro che abitano nelle zone periferiche meritano rispetto e considerazione al pari di ogni altro isernino. Ben venga, quindi, ogni iniziativa che garantisca i servizi comunali a tutti e non solo ad alcuni. Questa è senz’altro una delle istanze fondamentali dell’attuale amministrazione di palazzo San Francesco”.

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *