‘Fashion con stile’ al Comune di Isernia

Matrix Bistrot

Il cuore della moda non ha mai cessato di battere a Isernia. Simbolicamente, giusto a dieci anni dalla fine della gloriosa Ittierre, che ha fatto conoscere Isernia e il Molise in tutto il mondo, la fiammella della creatività e della capacità professionale dei maestri della moda isernina torna alla ribalta, grazie ad una scuola, il liceo artistico Manuppella che ha uno specifico percorso di studio, e grazie a una giovane azienda, Modaimpresa, nata dalle ceneri dell’Ittierre, grazie alla genialità di un manager isernino, Romolo D’Orazio, e alla professionalità indiscussa delle sarte, delle stiliste e dei dipendenti dell’ex Itterre che si sono giocati i loro risparmi per investire tutto in un’impresa, appunto Modaimpresa.

Grazie ad un accordo tra il liceo Manuppella e l’azienda guidata da Romolo D’Orazio, venti ragazze del corso moda hanno effettuato uno stage in Modaimpresa e i modelli che hanno imparato a disegnare e cucire, con stoffe regalate dalla stessa Modaimpresa, sono stati indossati e fatti sfilare nel chiostro medioevale di Palazzo san Francesco, davanti ad un pubblico entusiasta e caloroso. Non si contavano infatti le presenze di ex dipendenti Ittierre, speranzosi che il tessile possa finalmente ripartire, ricordando che a Isernia quella del settore moda è una ferita aperta, con ottocento famiglie che non sanno come sbarcare il lunario. Da sottolineare che la manifestazione è stata curata in ogni particolare da Slavi Lancellotta e dagli stessi ragazzi del Manuppella che studiano proprio scenografia, mentre anche i gioielli indossati dalle modelle sono stati tutti realizzati dagli studenti della Sezione metalli sempre del liceo artistico isernino, incubatoio di stilisti e gioiellieri. Da evidenziare alla fine anche l’importanza data alla manifestazione dalla Regione, presente con il vicepresidente della giunta regionale Cotugno, che ha evidenziato la ripresa del tessile si è impegnato a sostenerlo, realizzando un evento identico a quello di Isernia, anche a Campobasso, lungo il corso principale del capoluogo regionale, a chiusura dell’estate campobassana.

 

Matrix Bistrot

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli