EVENTI- Nuovo appuntamento di Poietika, domani è il turno di Moresco

Safety consulting

“L’intervento di Adonis venerdì scorso si è rivelato epocale: uno sforzo enorme premiato da un pubblico entusiasta e caloroso. Ad ogni appuntamento di Poietika un fiume in piena ci travolge. Ora ci attende un altro evento altrettanto suggestivo.” Così il direttore artistico di Poietika, Valentino Campo presenta il nuovo appuntamento in programma per la manifestazione promossa dalla Fondazione Molise Cultura e Regione Molise. Domani alle 18,30 presso l’auditorium del Palazzo Gil di Campobasso, Poietika ospiterà Antonio Moresco, una delle voci più importanti della narrativa italiana contemporanea che, in dialogo con lo scrittore Adelchi Battista, racconterà come la tematica della terra, intesa nella sua pregnanza vitale, sia peculiare nel suo sentire e nella sua poetica. Dopo un’infanzia segnata dall’esperienza del collegio religioso e una lunga militanza nella sinistra extraparlamentare, verso la fine degli anni settanta Antonio Moresco ha intrapreso un sofferto apprendistato letterario, terminato nel 1993 con la pubblicazione dei tre racconti di Clandestinità. Nel 1995 pubblica il romanzo breve La cipolla, che, insieme al precedente e a tre racconti inediti, sarà ripubblicato anni dopo nel volume Il combattimento (2012). La sua opera ruota attorno alla monumentale trilogia dal titolo L’increato, che comprende Gli esordi (pubblicato da Feltrinelli nel 1998 e riedito da Mondadori nel 2011), Canti del caos (che dopo una complessa storia editoriale, con la prima parte edita da Feltrinelli nel 2001 e la seconda da Rizzoli nel 2003, viene pubblicato in versione completa da Mondadori nel 2009) e Gli increati (2015). Tra gli altri scritti principali, vi è la raccolta di lettere Non spedite Lettere a nessuno, che documenta i suoi difficili rapporti con l’industria letteraria, la breve biografia Zio Demostene (2005, poi ampliata e ripubblicata con il titolo I randagi) e il romanzo Gli incendiati (2010), affine per contenuti e stile ai romanzi della trilogia. Con Le favole della Maria (2007) ha vinto il Premio Andersen 2008 per la sezione “Miglior libro 6/9 anni”. Nel 2013 pubblica La lucina, a cui segue nel 2014 Fiaba d’amore. Risale al 2011 l’esperienza di Cammina cammina, un percorso a piedi da Milano a Napoli Scampia, durato 44 giorni, da cui è tratto un testo pubblicato nell’omonimo libro. L’anno successivo, dopo il cammino Stella d’Italia, al quale partecipano più di 1000 persone, promuove il volume Stella d’Italia. A piedi per ricucire il Paese. Nel 2013 partecipa a Freccia d’Europa percorrendo con altri camminatori più di 1170 chilometri, da Mantova a Strasburgo, per consegnare al Parlamento Europeo un messaggio elaborato durante il cammino. Nel 2014 fonda l’associazione Repubblica Nomade, dopo 15 giorni di cammino attraverso la Sicilia. Con Giunti nel 2016 ha pubblicato L’addio.

L’ingresso è gratuito con tagliando segnaposto disponibile dalle 18 del 10 marzo presso il box all’ingresso del Palazzo Gil.

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *