Energie per l’Italia. Marone: “Avventura e improvvisazione non prendano redini Regione”

Neuromed

CAMPOBASSO. Michele Marone è il secondo candidato ufficiale alla presidenza della Regione Molise, dopo l’incoronazione di Andrea Greco da parte del Movimento Cinque Stelle. L’avvocato termolese esce alla scoperto con uno schieramento composto da quattro liste, tra cui la sua “Energie per l’Italia” che fa capo a Stefano Parisi e lancia un laboratorio per una grande coalizione che trova le sue basi sulla convergenza programmatica di partiti e movimenti di entrambi gli schieramenti “per salvare il Molise”.

Questa mattina, in occasione di una conferenza stampa, accompagnato dall’ingegnere agnonese Lino Mastronardi e dall’agronomo bassomolisano Giovanni Muricchio, Marone ha lanciato un appello alla responsabilità per un’alleanza “che faccia emergere quella parte di società che non può accettare che l’avventura e l’improvvisazione prendano le redini della nostra Regione e siano arbitre dei destini della nostra gente.Tutti stanno facendo un passo indietro? Il Meglio del Molise – prosegue Marone – faccia ora, un passo avanti!”.

Quattro le sigle che sinora hanno aderito all’appello di Marone: Energie per il Molise, Azione Civica Molise, Movimento Agricolo Molisano e Civici per l’Italia. A questi, inoltre, si aggiungerebbe una folta pattuglia di amministratori locali legati a Forza Italia che non si rivede nella linea politica intrapresa dal partito per le regionali.

L’articolo integrale sull’edizione cartacea de ‘Il Quotidiano del Molise’ in edicola domani. 

 

 

Neuromed

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli