Emergenza umanitaria in Venezuela. Progetto di accoglienza solidale avviato dalla comunità di Monacilioni

Sono molti nell’ultimo periodo i nuclei familiari italo – venezuelani che stanno rientrando nei paesi di origine delle proprie famiglie a causa della grave emergenza umanitaria che sta colpendo il Venezuela. Lodevole la bella iniziativa avviata a Monacilioni, dove la comunità si è unita e Amministrazione Comunale, Parrocchia e Pro – Loco, hanno deciso di coinvolgere la cittadinanza in un’azione di sensibilizzazione solidale e di accoglienza, inclusione attiva e sostegno.

La comunità  si è resa disponibile  inviando farmaci ma anche agevolando il ritorno dei molisani richiedendo misure straordinarie nazionali, regionali e comunali simili a quelle adottate agli inizi del 2000 per la crisi in Argentina. Contestualmente in ogni comunità del Molise se si vuole, si può avviare un micro –  censimento degli alloggi disponibili a fitti contenuti, e di micro – opportunità locali di inserimento socio – professionale in attività artigianali, nei servizi alle persone, in agricoltura o nella cooperazione.

Aiutare anche una o due famiglie di oriundi molisani in difficoltà, come ha fatto la comunità di Toro consentendo il rientro di una famiglia di 4 persone con due bimbe di 3 e 5 anni, rappresenta già un primo passo nella giusta direzione, in attesa che il Parlamento, il Governo, le Regioni e le Istituzioni a tutti i livelli adottino misure efficaci a tutela e salvaguardia degli italiani a rischio che vivono in Venezuela.

 

 

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *