Emergenza acqua, corsa nei supermercati. E in molte zone rubinetti a secco

50k visualizzazioni

E’ emergenza acqua a Termoli dove già da ieri e dalla prima mattinata di oggi alcune zone della città hanno i rubinetti a secco. Succede a Difesa Grande, nella zona di Porticone e San Pietro, in alcune zone di Colle Macchiuzzo ma dalle prime ore della mattina anche in alcune parti del centro dove i cittadini si sono svegliati senza acqua dai rubinetti “neanche per lavarsi la faccia”. Disagi e lamentele dovuti ai lavori al potabilizzatore della Diga, con Molise Acque che ha sospeso l’erogazione dell’acqua in 9 Comuni del Basso Molise.

E così a Termoli già dalla prima mattina in tanti hanno fatto la corsa ad accaparrarsi scorte di acqua nei supermercati considerando che nelle poche zone dove ancora esce non è potabile a seguito dell’ordinanza emanata nella tarda serata di ieri dal sindaco Angelo Sbrocca. E polemiche sulla presunta incapacità dell’amministrazione comunale nel gestire l’emergenza e nel comunicarla in tempi rapidi alla cittadinanza sono piovute su Facebook dove tanti cittadini hanno palesato il proprio malcontento. A rispondere a uno dei vari post apparsi sul popolare social network è stato il consigliere di maggioranza Vincenzo Sabella. “Ragazzi, ma se Molise Acque ha sospeso l’erogazione dell’acqua a causa di interventi di manutenzione il Comune e l’amministrazione cosa possono fare più che avvertire con ogni mezzo possibile la cittadinanza? Abbiamo sopperito alla mancanza di flusso per 2 giorni con i nostri serbatoi (comunali) ma se non arriva pure queli si svuotano !! Oggi comunque dovrebbe riprendere il flusso. Spiegatemi cosa avrebbe dovuto fare il Sindaco?”. Intanto ieri sera proprio dal Comune era stato reso noto che per la giornata di oggi sarebbero stati messe a disposizione autobotti e bottigliette d’acqua agli studenti per garantire “l’approvvigionamento dell’acqua in tutte le scuole comunali della città”.

E’ in arrivo, infatti, da Campobasso una autobotte che farà il giro delle scuole superiori per garantire acqua e riaprire i bagni visto che in alcuni istituti la criticità della mattina era dovuta ai bagni chiusi. Alle 3 stanotte è ripartito il flusso dalla diga del Liscione ma ancora non si conoscono le tempistiche sul ritorno dell’acqua potabile. Il Comune, per le scuole che sono di diretta competenza (dall’asilo nido alle scuole medie), ha assicurato la mensa con cottura tramite bottiglie d’acqua, acqua nei bagni e bottigliette per ogni singolo alunno.

 

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *