Droga, operazione ‘Green Energy’: quattro arresti

Da Tonino Pizzeria

Operazione “Green Energy”: alle prime luci dell’alba i militari del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Campobasso, coadiuvati dai carabinieri delle Compagnie di Termoli (CB) e San Severo (FG), con l’ausilio di due unite cinofile della Legione Abruzzo e Molise, hanno dato esecuzione a 4 misure cautelari in carcere emesse dal GIP di Larino su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di un uomo e una donna di San Severo e due uomini  residenti nel basso Molise, tutti pregiudicati di nazionalità italiana, responsabili in concorso di detenzione con finalità di spaccio di sostanze stupefacenti. L’indagine, coordinata dal Procuratore Capo della Repubblica di Larino Dottor Ludovico Vaccaro, dal sostituto Procuratore Dottoressa Ilaria Toncini, scaturisce da un arresto effettuato  dai militari del Nucleo Investigativo il 23 settembre 2014 allorquando, in una campagna nell’agro di San Giacomo degli Schiavoni (CB), venne scoperta una piantagione di marijuana; le successive analisi eseguite dal L.A.S.S. di Foggia consentivano di accertare che la marijuana complessivamente sequestrata era pari a circa kg. 45, da cui, in base al principio attivo in essa contenuto, erano ricavabili ben 11.300 dosi medie. Nella circostanza venne rinvenuta anche della cocaina e materiale per i confezionamento dello stupefacente. La successiva attività di indagine ha permesso di delineare un quadro sempre più definito e completo di un fiorente commercio di sostanze stupefacenti (del tipo cocaina, hashish e marijuana) nella zona del Basso Molise e in Campobasso, con contatti con fornitori della confinante provincia foggiana, ed in particolare San Severo per la cocaina e Lesina (FG) per la marijuana. Nel corso dell’attività investigativa è stato eseguito un arresto e diverse sono state le denunce in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio; sono state documentate centinaia di cessioni di sostanze stupefacenti e numerosi sono stati i sequestri a riscontro dell’illecita attività poste in essere dagli indagati, con una decina di assuntori segnalati alla locale Procura per violazione dell’art.75 del d.p.r. 309/1990. Oltre ai 4 soggetti destinatari delle odierne misure cautelari, vi sono ulteriori di cui due della Provincia di Foggia e cinque residenti nel capoluogo molisano, per i quali il Gip ha disposto la trasmissione del fascicolo processuale per competenza territoriale a quelle Autorità Giudiziarie.

 

 

 

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *