Domani al via il CVTà Street Fest, confermata la presenza di Chef Rubio

50k visualizzazioni

CIVITACAMPOMARANO. Al via a partire da domani, giovedì 7 giugno, e fino a domenica 10, il festival della street art molisano tanto atteso con artisti di fama nazionale e internazionale. Uno spettacolo di arte pura con la regia di Alice Pasquini e anche quest’anno non mancherà la presenza di Chef Rubio. Ricco il cartellone degli eventi in programma che prevede per il pubblico, durante la realizzazione delle opere in live painting sui muri degli edifici, la possibilità
di partecipare a diverse iniziative come tour dei murales, concerti, workshop e degustazione delle specialità locali.

In particolare, da non perdere la mostra di sculture astratte in pietra e legno di ulivo realizzate da Bruno Manuele, nato a Civitacampomarano. Saranno invece i ‘Never 2501’ e Martino Coffa (collettivo Recipient) a proporre l’installazione ‘La Macchina’, una performance interattiva audio-video col pubblico atto a stimolare la creatività in duetti live improvvisati in real time con musica suonata con euro rak: un’autentica sfida alle idee preconcette sull’estetica della street art, che mira ad introdurre nuovi elementi di casualità e improvvisazione nell’Opera d’Arte. Il grande schermo sarà presente, in collaborazione con Molise Cinema, con la proiezione, nel cortile del fossato del Castello, del docu-film “Visages, Villages”, di Agnes Varda e JR, un viaggio ironico e affascinante nei piccoli centri della Francia che riprendono a vivere proprio grazie all’energia creativa degli artisti. A comunicare le tradizioni artigianali autoctone ci penseranno gli stessi abitanti del luogo con due workshop organizzati dalle signore civitesi nella propria abitazione: il primo sarà dedicato ai cavatelli, la pasta tipica di Civitacampomarano, attraverso una food experience che va dalla storia degli ingredienti alla preparazione delle ricette insieme ai partecipanti (max 12 persone); il secondo riguarda invece l’arte del merletto e prevede un laboratorio di circa un’ora per iniziare ad imparare il vecchio mestiere di pizzo (max 6 persone). Ogni mattina, inoltre, è previsto un tour di circa 90 minuti alla scoperta di Civitacampomarano e dei suoi tesori d’arte: a fare da cicerone saranno gli studenti delle scuole superiori del territorio. Per tutte queste attività la sottoscrizione è libera e ci si può iscrivere presso l’Info Point del Festival. Evento gourmet anche quello offerto dagli stessi cittadini che in un pomeriggio dedicato allo street food metteranno a disposizione dei convenuti le loro prelibatezze più tipiche: dal riso con il latte (ris cu latt) alla pizza di granoturco con i cavoli (pizz e fogl), le scrippelle (scr’pell’), il pane indorato e fritto (pan ‘nrat) e i ceci (i cic).

A Civita è infine in corso la ristrutturazione dell’abitazione dell’illustre giurista Vincenzo Cuoco: un progetto di riqualificazione attraverso l’arte ad opera di Airbnb, che si integra alla mission di questa rassegna che parte dalla street art più rivoluzionaria per ripopolare un borgo contrastando l’abbandono voluto o forzato. Al Cvta’ Street Fest si potrà accedere liberamente a partire dalle 12 di domani, in cui avrà luogo una presentazione ufficiale della rassegna
alla presenza di istituzioni, giornalisti e artisti.

 

 

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *