Disabile vive con 250 euro al mese: la storia di Francesco scuote le coscienze

Della Valle

Ha fatto scalpore la storia di un disabile di Venafro, costretto a vivere con 250 euro al mese. Chiameremo il soggetto Francesco, ovviamente nome di fantasia, con situazione e realtà però tutt’altro che fantastica. Ha superato il mezzo secolo di vita, è single, si sposta servendosi di stampelle e fruisce di pensione sociale di poco superiore ai 250 euro date le sue più che precarie condizioni fisiche. Vive solo in un modestissimo alloggio nel centro storico di Venafro, la cui proprietaria per venirgli incontro e conoscendo le sue precarietà finanziarie gli fa pagare solo l’affitto di casa e non già luce, gas, acqua, che la donna volentieri si accolla date le condizioni economiche del “povero cristo”. Già, il fitto mensile delle quattro mura a quanto ammonta? 100 euro. Ne restano altri 150 euro coi quali Francesco deve vivere e sopravvivere trenta giorni. Ce la fa? Respirando piano… e limitandosi al massimo, riesce tra stenti di ogni tipo ad arrivare a fine mese, o meglio alla mini pensione del mese successivo, ma non può sgarrare di un centesimo altrimenti è la fine. Eppure Francesco non si lamenta. Tira avanti con grossi stenti ma in silenzio, con tanta compostezza.

Della Valle

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli