Degrado della “Fossaltina”, Cotugno scrive a Battista

Gocce di relax

Il Presidente del Consiglio regionale del Molise, Vincenzo Cotugno, sollecitato da diversi amministratori locali e da molti pendolari, è intervenuto sullo stato in cui versa l’arteria provinciale 139 “Fossaltina”. Con una lettera indirizzata al presidente della Provincia di Campobasso, Antonio Battista, e all’assessore regionale ai Lavori Pubblici, Pierpaolo Nagni, il presidente Cotugno chiede un immediato intervento per ripristinare alla normalità questa importante strada di collegamento tra Trivento e la “Bifernina”, eliminando diversi pericoli che gli automobilisti in transito sono costretti ad affrontare. Questo il testo della lettera:

“Caro Presidente,

sono consapevole dello sforzo amministrativo che l’Ente da Te rappresentato compie quotidianamente a favore di tutti quei servizi essenziali e fondamentali che rende per il nostro territorio. Ma al tempo stesso, in via del tutto collaborativa e propositiva, mi sento in dovere di sottolinearTi, una incresciosa condizione in cui versano alcuni tratti viari della Strada Provinciale “Fossaltina”. Di recente ho raccolto forti lamentele, sia da parte di amministratori locali, che da parte di cittadini, in relazione alle condizioni della Strada Provinciale “Fossaltina”.

Mi rendo conto delle difficoltà a reperire economie sufficienti per un ripristino adeguato e definitivo, ma mi sollecitano interventi anche di semplice manutenzione per eliminare le oggettive condizioni di grave pericolosità. Forse, basterebbero pochi camion di asfalto, che seppur non possono rappresentare la soluzione definitiva, certamente tamponerebbero l’emergenza del momento, fornendo un positivo segnale, ancor più, in questo periodo di ferie in cui trafficano su tale strada anche cittadini di fuori regione.

Le foto che seguono, mi sono state inviate e ritengo mostrino in maniera eloquente l’impellente necessità di provvedere:

Evito di allegare ulteriori immagini di situazioni che Tu conosci perfettamente, ma al tempo stesso rilevo la necessità e l’impellenza di fornire una tangibile risposta alle popolazioni vessate da tale evidente disagio, che in alcuni casi, come per i lavoratori pendolari, si ritrovano a vivere quotidianamente con gravi rischi per la propria incolumità. Non vuole essere allarmismo, ma ritengo che la situazione di questa nostra  importante arteria di collegamento, vada affrontata con la stessa tempistica di una strada ricolma di neve; rappresenta una emergenza, che richiede tempi brevissimi d’intervento, seppur di veloce manutenzione. Auspico in un riscontro positivo, nel rispetto massimo della collaborazione tra istituzioni, che Ti porterà a comprendere che non potevo lasciare sottaciute le decine di richieste d’interessamento che sono giunte a questa Presidenza.

A conclusione, all’Assessore regionale ai LL.PP., che ci legge per conoscenza, chiedo di fornire un eventuale piccolo supporto economico all’Ente Provincia, laddove necessario a permettergli di fronteggiare tale emergenza in tempi veloci. Inoltre, ravvedo nella visita del Ministro Del Rio, programmata per oggi, un’occasione ulteriore per vederci impegnati “tutti” nel promuovere una maggiore sensibilità da parte del Governo centrale, verso la nostra Regione, che merita maggiori risorse da poter destinare alle infrastrutture, senza l’adeguatezze delle quali, nessun futuro è facilmente immaginabile.

Confido in un riscontro positivo e tangibile, salutandoTi con cordialità”.

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *