CULTURA – La vita: dono o possesso? La legge sul biotestamento

App Quotidiano Popup

Si intitola ‘La vita: dono o possesso? Riflessioni a partire dalla legge sul biotestamento’ il convegno in programma domani alle 17.30 nella sala della comunità di Largo Pretorio a Larino.
L’incontro, organizzato dal Centro Sociale ‘Il Melograno’ vedrà come illustre relatore Maurizio Calipari, docente di bioetica e portavoce dell’associazione ‘Scienza e Vita’.
Il convegno sarà moderato da Bianca Maria Fuso Biondi, responsabile del Centro ‘Il Melograno’ che ha evidenziato il senso di un’iniziativa che punta al confronto riallacciandosi all’impegno culturale dell’associazione e a un metodo di dialogo senza pregiudizi. Un tema, dunque, di grande attualità aperto al dibattito e alla riflessione di tutti.

L’associazione ‘Scienza e Vita’ nei suoi principi ricorda che “solo la tutela e la promozione della vita garantiscono il pieno rispetto dei diritti di ogni essere umano. Solo una scienza al servizio di ogni essere umano è al sicuro da qualsiasi tentazione di onnipotenza. Solo l’alleanza tra scienza e vita offre il fondamento stabile e oggettivo per una società capace di porre al proprio centro – anche nel futuro – la dignità intrinseca ad ogni essere umano in tutte le fasi della sua esistenza, e in particolare quand’è più vulnerabile: all’inizio e alla fine del ciclo vitale, come anche nella malattia, nella debolezza e nella disabilità”. Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *