Corse degli autobus, troppi disagi a Campobasso. Il Forum TPL chiede la revisione degli orari

“Un nuovo trasporto pubblico locale per una città vivibile, moderna, accogliente” è la campagna lanciata dal Forum TPL (Trasporto Pubblico Locale) Molise e presentata nel corso della conferenza stampa che si è svolta ieri mattina in piazza Vittorio Emanuele, davanti alla sede del Municipio di Campobasso.

Il presidente del Forum TPL Molise Filippo Poleggi (nonché presidente del Movimento Consumatori di Campobasso) e i presidenti delle altre quattro associazioni consumatori della nostra città che costituiscono il Forum TPL (Adoc, Confconsumatori, Adiconsum e Federconsumatori) ieri alle 10 hanno esposto nuovamente i disagi derivanti dalla riduzione delle corse delle linee di trasporto urbano, cosa cominciata già all’inizio dell’estate 2017 con il passaggio dall’orario invernale a quello estivo: alcune linee (come 1 Rosso e 1 Nero) erano state infatti limitate al passaggio di una sola corsa ogni ora. Il disservizio dovuto alla soppressione o riduzione delle corse continua a creare disagio all’utenza, soprattutto alle fasce più anziane, costrette a lunghe attese alla fermata del bus in qualunque condizione meteo.

I rappresentanti delle 5 associazioni che compongono il Forum TPL Molise propongono dunque di riorganizzare gli orari e la frequenza delle corse attenendosi alle effettive esigenze dell’utenza, in base alle attività lavorative e alle abitudini dei cittadini. Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *