Contratti di fiume, Legambiente striglia la Regione: ancora troppi ritardi

“Cogliamo con piacere la notizia dell’avvio del procedimento di sottoscrizione di un ‘Contratto di Fiume’ che coinvolgerà i comuni della Valle del Volturno”. Con queste parole Legambiente Molise commenta l’adozione da parte del Consiglio comunale di Colli a Volturno di una delibera volta ad individuare il contratto di fiume e di lago, quale strumento volontario di programmazione strategica e negoziata volto alla tutela e corretta gestione delle risorse idriche e della valorizzazione del fiume Volturno. “Non possiamo non notare e sottolineare che tale provvedimento è arrivato prima dell’adesione della Regione Molise alla carta nazionale dei contratti di fiume. Ciò dimostra che i comuni sono stati più celeri e lungimiranti dell’ente regionale, nonostante le rassicurazioni arrivate dall’assessore Nagni nell’estate appena passata. Ci auguriamo – continuano da Legambiente – che l’amministrazione regionale si svegli dal torpore e avvii una seria politica di gestione dei corsi fluviali molisani.”

L’associazione ambientalista ha più volte, nell’ultimo anno, sollecitato l’ente regionale ad aderire alla Carta Nazionale dei Contratti di Fiume quale strumento che permette di adottare un sistema di regole in cui i criteri di utilità pubblica, rendimento economico, valore sociale, sostenibilità ambientale intervengono in modo paritario nella ricerca di soluzioni efficaci per la riqualificazione delle acque molisane.

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *