Comune. Manutenzione arterie da 2 milioni, Pilone critico: “Debito di 10 anni per i cittadini”

App Quotidiano Popup

CAMPOBASSO – Il capogruppo di Democrazia Popolare, Francesco Pilone, ha presentato un’interrogazione urgente sul nuovo mutuo sulle strade da due milioni di euro aperto dal comune. Secondo l’esponente di Dp, si tratterebbe di un nuovo salasso recapitato direttamente ai cittadini, considerando “il risultato dalla “Mappa del fisco locale in Italia” realizzata dal Centro studi di Unimpresa, che poneva Campobasso tra le città più tartassate d’Italia in relazione al fisco, ed in particolar modo in merito alle aliquote Iperf , all’Imu e alla Tasi”.
“Proprio in merito a quest’ultima – polemizza Pilone – va precisato che la stessa è una tassa sui servizi indivisibili e serve appunto a finanziare i Comuni per la messa in opera di tutte quelle attività che ricadono sul concetto generale di Bene Comune, come il rifacimento del manto stradale, la pubblica illuminazione, la manutenzione della rete fognaria, etc… In relazione a tutto ciò, considerata l’alta incidenza che questa tassa ha proprio a Campobasso, risulta difficile comprendere le motivazioni che hanno spinto l’Amministrazione ad avviare le procedure per l’accensione di un mutuo di due milioni con la Cassa Depositi e Prestiti attraverso un ammortamento decennale a tasso fisso, finalizzato alla manutenzione stradale delle arterie cittadine. In pratica si attua un doppio salasso per i contribuenti campobassani: da una parte li si tartassa con un prelievo fiscale di scopo abbastanza corposo… dall’altra li si indebita con l’accensione di un mutuo decennale. Il tutto per lo stesso tipo di servizio: la manutenzione delle strade”.
Sulla procedura, invece, il capogruppo di una delle forze di opposizione a Palazzo San Giorgio, si ritiene curioso di capire se “sono state avviate e si è aderito allo schema generale di “Contratto di prestito di scopo ordinario a tasso fisso” ed alle condizioni generali economiche e finanziarie”. Specifica, inoltre, che “il tasso d’interesse applicato al contratto di prestito è quello fissato dai competenti organi della CDP S.p.A., valido fino alla successiva rilevazione nella settimana in cui la proposta contrattuale è ricevuta dalla CDP S.p.A. E a tutto questo va ad aggiungersi un’ultima considerazione, di certo non secondaria e che riassume l’operato di questa amministrazione comunale: ad oggi le strade di Campobasso restano un “colabrodo”. Pilone, nel corso del prossimo Consiglio comunale, chiederà lumi anche sulle tempistiche relative all’avvio dei lavori di manutenzione delle arterie cittadine, per le quali Palazzo San Giorgio ha impegnato una somma importante.

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *