Come risparmiare soldi per l’acquisto di una piastra per capelli

[pro_ad_display_adzone id="159437" random="true"]

La giusta piastra per capelli, è più di un semplice attrezzo con luci e pulsanti. Una piastra per capelli è uno styler che può essere utilizzato in vari modi, ad esempio, per arricciare i capelli, renderli lisci come la seta o donare volume alla nostra chioma.

Una buona piastra per capelli è un vero e proprio investimento, non un prodotto usa e getta, che dovrai sostituire entro pochi mesi. Il giusto elettrodomestico, modella rapidamente i tuoi capelli senza creare danni a causa del calore.

Se vuoi conoscere della piastra onde prezzo e offerte, segui pure questo collegamento, ma se prima di procedere all’acquisto, vuoi farti un’idea migliore, continua a leggere. Come scegliere la giusta piastra per le proprie esigenze? Segui i nostri consigli!

Scegli la forma giusta

Potresti pensare che una piastra per capelli sia semplicemente una piastra piatta. Eppure, i bordi di questi strumenti per capelli, possono influenzare la loro versatilità. Se le piastre e i bordi esterni del ferro sono leggermente arrotondati, sarà più facile utilizzarla per arricciare i capelli. Un ferro piatto con spigoli vivi, invece, funziona meno bene da arricciacapelli e può essere utilizzato per rendere la chioma liscia come la seta.

Considera la larghezza delle piastre

Più ampie sono le piastre, più velocemente sarai in grado di “stirare” i tuoi capelli. Ovviamente, se pensi di viaggiare portandoti dietro il tuo ferro per capelli, ti serviranno piastre leggermente più strette, che possono adattarsi facilmente alla tua borsa. Le donne con i capelli sottili, possono anche evitare di acquistare ferri con piastre troppo larghe, perché potrebbero trasferire al cuoi capelluto un eccessivo calore, danneggiando la chioma.

Scegli la giusta piastra

Le piastre per capelli sono realizzate con una varietà di materiali e funzioni. Non esiste una scelta “giusta” in termini di materiali, piuttosto, considera le esigenze dei tuoi capelli:

  • Le piastre in titanio, si riscaldano velocemente, applicando temperature più alte in modo uniforme. Questi ferri possono essere molto costosi e non ne avrai bisogno se non hai capelli molto ricci e ruvidi.
  • I ferri in ceramica uniscono valore ed efficacia, offrendo un calore uniforme per la maggior parte dei capelli. Alcuni ferri, tuttavia, sono solo rivestiti in ceramica. Nel tempo questa si consuma, lasciandovi tra le mani un ferro che non distribuisce bene il calore e non fa il lavoro nel modo giusto.
  • I ferri in tormalina sono ottimi per i capelli danneggiati. Talvolta detti “piastre ioniche”, questi ferri producono più ioni negativi che positivi, riducendo l’effetto crespo e sigillando il capello.

Infine, avviamo anche i ferri a vapore. Se vuoi saperne di più sulla migliore piastra vapore 2018, segui pure il nostro collegamento. Infine, pensa alla temperatura. Un calore più elevato, significa un lavoro più rapido ed efficace, ma non tutti i capelli richiedono un elevato livello di calore. Per ridurre i danni ai tuoi capelli, prendi in considerazione l’acquisto di un ferro che offre la possibilità di regolare la temperatura, per adattarla di volta in volta al tipo di capello su cui andrà utilizzata.

 

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi
[pro_ad_display_adzone id="159441" random="true"]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *