Centrale idroelettrica, Di Ianni replica alle critiche della minoranza

La Lanterna

Il sindaco di Cerro al Volturno, Remo Di Ianni, interviene in prima persona e con fermezza sulla questione della realizzazione del progetto di una centrale idroelettrica sul fiume Volturno, nel territorio di competenza del comune di Cerro, dopo l’ennesima nota a firma dell’opposizione consiliare del gruppo “Uniti per Cerro”. “Il protrarsi delle polemiche – spiega Remo Di Ianni – a volte molto sterili e contro lo sviluppo ed il progresso della nostra collettività, mi porta ad intervenire in prima persona su questa vicenda. Nella nota fattami pervenire in data 11 aprile dall’opposizione consiliare vengono fatte congetture che non stanno in piedi e soprattutto si paventano rischi per il nostro territorio. Vorrei chiedere al gruppo consiliare “Uniti per Cerro al Volturno”  di presentare tutta la documentazione, studi ed altro in loro possesso, da cui si evincono le possibili dannose conseguenze che le opere connesse alla realizzazione di una centrale idroelettrica arrecano al nostro territorio.  Visto che in questi mesi hanno lanciato allarmi di qualsiasi specie, si spieghino in dettaglio quali sono queste conseguenze, ma lo facciano con chiarezza. La nostra amministrazione comunale è disposta a dialogare con chi ha firmato la petizione contro la realizzazione della centrale idroelettrica, ma non intende far prevalere interessi personali, di parte e/o politici  a fronte di quelli che riguardano l’intera collettività.. Non è comprensibile inoltre come si possa pensare di risolvere una siffatta  problematica intervenendo esclusivamente sui giornali o sui social alla ricerca di qualsivoglia visibilità  che poco si concilia con l’interesse del territorio. Infine va fatto riferimento assoluto all’istanza dell’Arpa Molise dello scorso 28 marzo. E’ ben definito in questo documento e specificato che chiunque abbia interesse ad emettere osservazioni sulla realizzazione dell’opera è libero di farlo, ma non al comune ma direttamente all’ARPA Molise. Infatti, l’amministrazione comunale non può entrare nel merito della concessione alla realizzazione dell’opera, decisione di competenza regionale. Si precisa inoltre che esiste un ricorso avverso alla concessione sub condicione promosso dal comune di Rocchetta a Volturno a cui questa amministrazione ha partecipato”.

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *