"Carletto" conquista e supera la Biennale di Venezia

La Lanterna

Viviamo un?era di trasformazione totale e l?arte non pu? esimersi dal mettersi in movimento. Dopo?900 chilometri?percorsi a piedi sono arrivati a Venezia il curatore della realt? molisano?Michele Mariano?e la pittrice marchigiana?Simona Bramati?protagonisti de??La Processione di Carletto?, performance artistica che vuole decretare l?inizio del cambiamento dell?arte attraversando?a piedi mezza Italia con due asine e un cane, dal Molise dove sono partiti il?15 luglio?scorso al Friuli dove arriveranno il?13 settembre. Stavolta per? hanno dovuto lasciare a Mestre i loro compagni di viaggio, le asine?Carletto e Agalma, a causa dei severi divieti che non consentono l?accesso agli animali. Ma hanno lasciato comunque la loro?traccia?del loro passaggio ai?Giardini dell?Arsenale?conficcando un cartello-lapide al suolo nei pressi del totem della?Biennale?che recita: ?Due artisti e due asine di qui transitarono il 9 settembre 2013 su sentieri negletti a rivoluzionaria traccia, essi attraversarono l?Italia per decretare l?infimo inizio recando nel cuore la palpitante certezza di ispirare il popolo italico al principio del mutamento?.

Si perch? La Processione di Carletto si propone di?superare concettualmente e fisicamente la Biennale?e il suo immobilismo causato dalla grande crisi, movimentando coscienze e persone verso il?cambiamento?globale e verso la riscoperta del territorio, dell?umanit? e delle sue tradizioni attraverso il duro cammino che diventa?terapia spirituale e artistica.

La processione di Carletto ? una performance artistica resa possibile dalla collaborazione di CelantTel.Srl, PetrolGas, Istituto Marchigiano Tutela Vini e Movimento Turismo Vini del Molise, un connubio tra?Armata Brancaleone,Don Chisciotte, la?spedizione dei Mille?e la??Marcia su Fiume? del D?Annunzio, dove gli asini sono il simbolo del lavoro, il cane della fedelt? e gli artisti lo sguardo critico sulla societ? contemporanea. La solitudine di molti e difficili tratti, dai tratturi molisani alla camminata appenninica, l?inaspettato seguito di turisti e curiosi in altri sentieri, l?accoglienza delle autorit? comunali, l?interesse dei media nazionali e quello pi? vero della gente in luoghi dove il turismo ? inesistente o rarissimo, hanno reso unica la Processione di Carletto (www.laprocessionedicarletto.eu).

Durante il viaggio sono effettuate riprese che confluiranno in un?film documentario?girato da Federica Biondi dello studio 99milioncolors e prodotto da Vittoria Pesante.

Domani la Processione di Carletto sar? a Quarto D?Altino (VE), l?11 agosto a Ponte di Piave (TV), il?12 a?Gaiarine (TV) e il 13 alla meta finale Polcenigo. Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *