Caracciolo, operazione salvataggio al Tar

50k visualizzazioni

Forse è l’ultimo vero appello quello che il movimento agnonese de Il Cittadino C’è ha fatto con la missiva inviata al Capo dello Stato per cercare di salvare l’ospedale San Francesco Caracciolo. Comitato civico sorto a difesa dell’ospedale agnonese e a tutela dei servizi sanitari di tutto l’Alto Molise.

“Con la missiva inviata al Sergio Mattarella – hanno commentato dal comitato civico – abbiamo voluto richiamare all’attenzione del nostro Presidente, la necessità di garantire adeguati servizi  assistenziali e di emergenza/urgenza a tutto il territorio  dell’Alto Molise, Alto Vastese e Alto Medio Trigno. Abbiamo un riconoscimento di  ospedale di area disagiata di fatto completamente disatteso in merito ai servizi da assicurare alla popolazione. Essere numericamente pochi, purtroppo, fa di noi, cittadini con meno diritti. La nostra lotta come comitato civico –concludono- non è solo una lotta di diritti e civiltà, è innanzitutto, una lotta di sopravvivenza e tutela del futuro. Ed il nostro futuro non è barattabile con niente”.

”L’altro giorno –fa eco il sindaco di Agnone Lorenzo Marcovecchio-  il Tar ha rinviato alla seduta del 9 maggio prossimo la questione riguardate il San Francesco Caracciolo perché l’Avvocatura dello Stato, da quanto sappiamo, ha presentato una contro-memoria il 20 dicembre scorso e quindi per meglio argomentare quanto depositato è stato richiesto un rinvio della seduta anche per discutere quelle che sono le eccezioni che sono state avanzate dalla Regione Molise. Argomentazioni, sulle quali, per noi, l’avvocato Franco Cianci, che da sempre segue le vicissitudini legate al San Francesco Caracciolo, ha già prodotto una replica e che saranno certamente discusse meglio –conclude il sindaco- in fase dibattimentale dal Tar”. E l’ultimo “anatema” a chi è viene considerato reo del definitivo azzeramento della sanità altomolisana è di don Francesco Martino esperto di politica sanitaria . “Grazie governatore Frattura –scrive il sacerdote su un post di Facebook riferendosi al Caracciolo- per averci ridotto così con i tuoi collaboratori calabresi. Un eccellente risultato frutto del tuo Buon governo. Ma non capisci che è giunto il momento di andartene a casa e subito?”.

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *