Cantonieri-autisti convocati in Regione

Samnium

Dal Comitato lavoratori Cantonieri-autisti della provincia di Isernia riceviamo e pubblichiamo la seguente nota.

Questo pomeriggio di mercoledì 10 gennaio 2018, alle ore 16.00, siamo stati riconvocati dal presidente della regione Frattura in sala giunta in via Genova a Campobasso, per riprendere il tavolo tecnico-politico finalizzato all’argomento dei cantonieri-autisti della provincia di Isernia. Come si ricorderà, al primo appuntamento ci lasciammo con l’impegno da parte della struttura regionale di approfondire presso la Funzione Pubblica la tematica di cui trattasi e dalla quale non sono emerse novità di rilievo se non quella, da noi sempre ribadita, che non ci sono ostacoli di sorta per una soluzione civile per i cantonieri.

Successivamente – scrive il portavoce Emilio Izzo – avevamo ottenuto di riprendere la discussione per la settimana scorsa, data poi saltata per impegni governativi regionali alle prese con la fissazione della data della nuova tornata elettorale regionale, argomento che sarà portato in discussione in consiglio prossimamente. Ma intanto che il clima pre elettorale trovi una sua rasserenazione (difficile), a noi interessa risolvere velocemente il problema che investe numerose famiglie rimaste senza reddito (circa 500 euro mensili !) dall’aprile del 2015! Vogliamo credere che questa sia l’occasione buona, ce lo auguriamo anche perché la nostra lotta civile e sociale non si fermerà senza veder riconosciuti diritti più che atavici.

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *