Biocomplessità, concluso il progetto nazionale di educazione alla natura

Si è concluso ieri il Progetto Nazionale di Educazione e Interpretazione della Natura denominato “Micro e Macro nella Biocomplessità”.

Il progetto, ideato dal Raggruppamento Carabinieri Biodiversità di Roma per l’anno scolastico 2017/2018, ha coinvolto scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado di tutta Italia con l’intento di avvicinare i giovani al ruolo primario che la Biodiversità (anche quella vicina alla scuola e al proprio ambiente quotidiano) svolge per la conservazione della vita. Anche le scuole Molisane hanno aderito all’iniziativa con tre Istituti Comprensivi ed un Liceo, quindici classi per un totale di oltre trecento studenti.

Ad una prima fase, svoltasi nei mesi autunnali ed invernali, che ha impegnato il personale del Reparto di Isernia in incontri didattici presso le scuole aderenti al progetto ha fatto seguito, con l’arrivo della primavera, il momento delle uscite in natura e nelle Riserve dello Stato, della osservazione e sperimentazione diretta di quanto appreso e studiato. Al termine di quest’ultima fase, gli studenti, con l’ausilio e la collaborazione del personale specializzato dei Carabinieri Forestali, hanno prodotto un elaborato in tema con il progetto che parteciperà al concorso nazionale. Le scolaresche vincitrici, una per ogni ordine, saranno invitate a partecipare all’evento conclusivo dell’iniziativa e a visitare una Riserva Naturale dello Stato dove riceveranno riconoscimenti per il lavoro svolto.

 

Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *