Basket in carrozzina, falsa partenza dell’Italia under 22 agli Europei di Lignano

Andrea Brandimarte, “dispiace aver esordito con una sconfitta, ma siamo consapevoli delle difficoltà che andremo ad affrontare

Norelli

Debutto amaro per la Nazionale Under 22 ai decimi Campionati Europei di Basket in carrozzina, i ragazzi guidati dal coach Marco Bergna subiscono la prima sconfitta contro una Spagna forte e più precisa sotto canestro, risultato finale 75 a 24. Il torneo, organizzato dalla IWBF (International Wheelchair Basketball Federation), si disputa per la terza volta in Italia ed il secondo anno consecutivo presso il Bella Italia Village di Lignano Sabbiadoro, dal 10 al 16 settembre.

Meno di 24 ore e di nuovo in campo, gli azzurrini incontreranno Israele, all’esperto Bregna il compito di analizzare rapidamente il match perso con gli spagnoli ed individuare ciò che non ha funzionato per definire le necessarie contromisure da attuare già contro i prossimi avversari.

In campo nell’ultimo quarto anche l’atleta molisano Andrea Brandimarte, “dispiace aver esordito con una sconfitta, ma siamo consapevoli delle difficoltà che andremo ad affrontare, siamo un gruppo nuovo, 7 su 12 i componenti della squadra alla prima esperienza. Questo torneo rappresenterà per tutti noi una importante occasione di crescita individuale e come gruppo, non abbiamo particolari pressioni, non dobbiamo vincere né raggiungere obiettivi specifici, ma seguire le indicazioni dello staff tecnico ed ogni cosa in più che otterremo sarà positiva; contro Israele che abbiamo già incontrato due volte in amichevole prima dell’Europeo sarà un incontro   molto diverso, più equilibrato e daremo certamente il massimo”.

L’Italia è inserita nel Gruppo B dell’Europeo con Spagna, Israele e Gran Bretagna, nel Gruppo A figurano Turchia campione in carica, Germania, Francia e Polonia. Intanto da ieri, anche la Nazionale Femminile ha raggiunto il Friuli e cominciato gli allenamenti in vista dell’esordio che avverrà giovedì 13 settembre alle ore 18:00 contro la Svezia. Le azzurre che dovranno vedersela anche contro la Turchia puntano alla promozione nella Divisione A, obiettivo sfiorato nell’estate del 2016.

Norelli

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli