Bar e night club nel mirino dell’Arma per alcolici a minori e lavoro nero

App Quotidiano Popup

TERMOLI. Sanzioni amministrative per 5mila euro e ammende per 7mila euro. E’ questo il bilancio dei controlli che sono stati effettuati dai carabinieri della compagnia di Termoli assieme ai colleghi del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro e al Nucleo Carabinieri Antisofisticazione e sanità di Campobasso. I controlli rientrano in un’importante operazione di vigilanza e contrasto al lavoro sommerso e alla somministrazione di bevande alcoliche a minori che è stata svolta nella scorsa notte proprio a Termoli. A seguito di una preliminare attenta attività d’indagine, realizzata nei giorni precedenti, si è eseguito un accesso ispettivo all’interno di un bar del centro cittadino, ove sono stati identificati diversi avventori e si è riscontrata la presenza di manodopera irregolarmente occupata; infatti l’unico dipendente non risultava essere assunto. Per il titolare dell’attività è scattato il deferimento all’Autorità Giudiziaria. Ulteriori attività info investigative dell’Arma Territoriale di Termoli avevano permesso di raccogliere elementi a carico di altro esercizio commerciale (night club), ove sono stati effettuati analoghi controlli ispettivi che permettevano di mettere in luce irregolarità in materia di normativa sanitaria; all’interno dell’attività venivano identificate anche due ragazze straniere per le quali è al vaglio la loro posizione sul territorio nazionale. Inoltre i Carabinieri del Nucleo Antisofisticazione e Sanità, per entrambe le attività ispezionate, hanno riscontrato carenze strutturali che verranno segnalate al SIAN (Servizi Igiene Alimenti e Nutrizione). I servizi mirati a prevenire reati predatori nello specifico, nonché spaccio di sostanze stupefacenti nei locali della movida del basso Molise, continueranno nell’arco dell’intero fine settimana dell’Epifania. Inoltre, nel corso del medesimo servizio di vigilanza, i Carabinieri della Stazione di Montenero di Bisaccia hanno deferito all’Autorità Giudiziaria di Larino un giovane ventinovenne, residente nel chietino, sorpreso all’interno del Centro Commerciale il Globo mentre tentava di allontanarsi con indosso tre paia di pantaloni, dai quali aveva divelto il sistema di antitaccheggio. Il pronto intervento dei militari consentiva di individuare il giovane, recuperare la refurtiva per un valore di euro 300,00 e restituirla ai legittimi proprietari. Il giovane, incensurato, è stato altresì proposto per l’irrogazione del foglio di via obbligatorio.

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *