Associazione a delinquere dedita alla truffa, sgominata banda di malviventi

Rubino Dentisti

La Squadra mobile della Questura di Campobasso ha indetto una conferenza stampa nella quale saranno illustrati i dettagli di un’importante operazione che ha smantellato un’associazione a delinquere dedita alle truffe. Si tratterebbe di una banda, probabilmente di origini campane, che consumava truffe sia in regioni del centro e del sud Italia che in città del nord. Diversi gli arresti.

SEGUONO AGGIORNAMENTI

Sono quattro le ordinanze di custodia cautelare, due in carcere e due ai domiciliari, nei confronti di quattro soggetti, tutti napoletani, autori di numerose truffe aggravate in danno di anziani. Si tratta di A.L. di anni 60, A.A.di anni 59 (destinatari della misura cautelare della custodia cautelare in carcere il primo come organizzatore  e simulatore al telefono, il secondo collaborava all’individuazione delle vittime e procurava i mezzi per commettere le truffe: auto, schede telefoniche con intestatari fittizi, tessere autostradali), R.R. di anni 62 e T.L. di anni 38 (destinatari della misura cautelare degli arresti domiciliari, il primo svolgeva mansioni di autista e di raccordo con T.L. il quale si presentava personalmente alle vittime per ritirare le somme). I capi di imputazione contestati contemplano i reati di associazione a delinquere (416 bis c.p.) al fine di commettere plurime truffe in danno di persone anziane, sostituzione di persona (494 c.p.), plurime truffe aggravate in danno di anziani (art.640 c.p.).

 

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *