Allagamenti, il sindaco di Campobasso ordina ai proprietari di pulire i terreni vicini alle strade comunali

Ottica di salvatore

Il sindaco di Campobasso ha emesso un’ordinanza con la quale ordina la pulizia dei fondi che sono nei pressi delle strade comunali da tutte le erbacce e la vegetazione spontanea. Se ne dovranno occupare i proprietari, pena multe che possono arrivare anche fino a 500 euro.

“La ormai ultimata stagione estiva, peraltro quasi totalmente priva di precipitazioni meteoriche, ha generato situazioni di compattamento di tutti quei terreni privati abbandonati e/o non coltivati, interni ed esterni al perimetro urbano; – su detti terreni, i fossi vernili e/o i naturali canali di raccolta delle acque meteoriche risultano infestati di vegetazione spontanea, peraltro arida e priva di normale attecchimento al suolo; – con l’approssimarsi della stagione autunnale, le sempre più frequenti precipitazioni meteoriche a carattere torrenziale, potrebbero provocare, fenomeni di ruscellamento superficiali tali da investire strutture viarie ed opere d’arte stradali, con seri rischi per la viabilità;, – la geomorfologia del territorio comunale presenta per la quasi totalità fondi acclivi, con pendenze anche notevoli”.

Da qui l’ordinanza del sindaco che impone “ai proprietari di immobili e terreni prospicienti strade comunali e/o vicinali, ad uso pubblico e non, di porre in essere ogni accorgimento tecnico-operativo utile alla regimentazione delle acque meteoriche superficiali, da eseguire a propria cura e spese, con rimozione immediata di sterpaglia, arbusti e residui di lavorazioni agricole, come di seguito: per i fondi rustici, devono essere quindi eseguite e risultare sempre presenti canalizzazioni di scolo con adeguata pendenza ottenute mediante escavazione, profilatura e sagomatura del terreno, tali da favorire il convogliamento e lo smaltimento delle prime acque meteoriche e consentire il regolare deflusso delle stesse nella rete idraulica principale. I proprietari dei fondi devono altresì mantenere in efficienza le tubazioni sottostanti ogni accesso carraio, con pulizia delle stesse da sostanze organiche e terriccio; b. per i fondi rustici limitrofi e/o immediatamente confinanti con marciapiedi, zanelle e/o caditoie laterali alle strade ad uso pubblico, deve essere eseguite la continua pulizia dalle erbacce infestanti e dagli arbusti ivi prospettanti, al fine di evitare che con le precipitazioni meteoriche la vegetazione ed il conseguente terriccio dilavato ostruiscano canali e si riversino sulle sedi viarie”.

 

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *