Accesso abusivo al sistema informatico, poliziotto assolto

[pro_ad_display_adzone id="159437" random="true"]

CAMPOBASSO. La Polizia ogni tanti esegue dei controlli per verificare se alcuni dipendenti accedono alla banca dati interforze (dove sono custodite informazioni riservate) e se soprattutto lo fanno per motivi di servizio. Controlli che sono stati effettuati anche in Molise su un poliziotto a seguito di una serie di accessi eseguiti (probabilmente per controllare delle targhe). In seguito alla segnalazione, per il poliziotto è scattata la denuncia per accesso abusivo al sistema informatico del Ministero dell’Interno, nello specifico, al sistema interforze. L’articolo del codice penale, in questione, è il 615: chiunque abusivamente si introduce in un sistema informatico o telematico  protetto da misure di sicurezza ovvero vi si mantiene contro la volontà espressa o tacita di chi ha il diritto di escluderlo, è punito con la reclusione fino a tre anni. Mentre da uno a cinque anni: se il fatto è commesso da un pubblico ufficiale o da un incaricato di un pubblico servizio, con abuso dei poteri, o con violazione dei doveri inerenti alla funzione o al servizio, o da chi esercita anche abusivamente la professione di investigatore privato, o con abuso della qualità di operatore del sistema. L’uomo così è stato successivamente rinviato a giudizio. Con l’aggravante di essere un pubblico ufficiale. Attraverso il proprio legale, l’avvocato Maria Assunta Baranello, ha scelto la via ordinaria e così è iniziato il processo e sono stati ascoltati per prima i testi dell’accusa. Poi è stata la volta dell’imputato e infine c’è stata la discussione. Il pubblico ministero al termine della requisitoria aveva chiesto una condanna a cinque mesi di reclusione. L’avvocato Baranello ha sostenuto che sono si trattava del reato ascritto all’imputato e ha illustrato le tesi a difesa del suo assistito. Tesi accolte dal giudice Teresina Pepe che, al termine della camera di consiglio, ha assolto il poliziotto perché il ‘fatto non sussiste’.

 

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi
[pro_ad_display_adzone id="159441" random="true"]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *