46enne isernina sfigurata al volto e trasferita a L’Aquila per delicato intervento di ricostruzione

Safety consulting

Una donna isernina, il 28 dicembre scorso, si è sottoposta ad un delicato intervento di ricostruzione al volto presso l’ospedale San Salvatore de L’Aquila. La 46enne, vittima di un tragico incidente stradale la sera di Natale, è stata trasferita dal nosocomio isernino a quello del capoluogo abruzzese riportando la frattura della base cranica anteriore, della volta cranica, di entrambe le orbite nonchè la frantumazione del terzo medio facciale. L’operazione, svolta con tecnologie sofisticate, è durata circa 8 ore ed è stato effettuato dall’equipe dei reparti di neurochirurgia e maxillo-facciale dell’Asl 4 Abruzzo. I chirurghi hanno ricomposto le ossa facciali della paziente che erano rimaste gravemente danneggiate. Le condizioni della donna sono soddisfacenti e attualmente si trova nel reparto di neurochirurgia dell’ospedale de L’Aquila.

Lo staff di medici che ha effettuato l’intervento è composto da: il dr. Alessandro Ricci, direttore del reparto di neurochirurgia e dalla dr.ssa Hambra Di Vitantonio e dal prof. Tommaso Cutilli, direttore del reparto di chirurgia maxillo-facciale e dal dr. Ettore Lupi.

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *